Hotel Masaccio fuochi d'artificio Firenze - San Giovanni patrono di Firenze

I Bellissimi Fuochi Artificiali di Firenze tutti i 24 giugno per il patrono di Firenze S. Giovanni

 

Popolari Credenze:


La notte precedente la Festa di San Giovanni Battista corrispondente al “solstizio d’estate” era considerata magica. In tanti si recavano in campagna per raccogliere foglie e bacche che in quelle ore possedevano proprietà terapeutiche assolutamente miracolose così come prodigiosa era considerata la rugiada raccolta di primo mattino e che serviva per guarire gli occhi e tenere lontano i sortilegi.

Le mamme intanto in un grande calderone bollivano le vesti dei bambini accompagnando l’operazione con la recita di particolari formule. Alla fine del rito alla porta si udivano tre colpi: erano le streghe che andavano via trascinandosi dietro i propri malefici.

Le fanciulle invece ad un recipiente pieno d’acqua in cui si colavano del piombo fuso chiedevano previsioni d’amore.

Ma durante la notte di San Giovanni Battista si scatenavano anche le forze del male: le streghe si riunivano per preparare orrendi sortilegi e contemporaneamente maghi e negromanti evocavano il diavolo .

Per esorcizzare queste forze oscure le campane suonavano a distesa e grandi falò bruciavano ininterrottamente. I roghi successivamente furono sostituiti da fuochi artificiali posti sulla Torre dell’Arnolfo . Dal 1827 lo spettacolo pirotecnico per motivi di sicurezza venne spostato prima sul ponte alla Carraia e in tempi più recenti al Piazzale Michelangelo .






firenze fuochi

fuochi d'artificio